minicf-met-tuthill-pump-heavy-weight-bodyTradizionalmente, e lo vediamo in molti casi, le pompe dosatrici sono considerate strumenti accurati, perché la teoria è che lo spostamento della pompa muoverà un noto volume per un noto periodo di tempo, producendo un noto volume risultante. Molto spesso questo è vero, sebbene non si raggiungerà mai un elevato livello di precisione con deviazioni del 10-15% rispetto al valore reale. Le imprecisioni come queste sono causate da alcune condizioni che influenzano il processo:

 

  1. Temperatura
  2. Pressione
  3. Aria intrappolata
  4. Usura dei componenti

Ognuno di questi fattori può essere la causa di un’imprecisione nel volume di spostamento previsto; moltiplicando ognuno di questi fattori, è possibile rendersi conto dell’incertezza e imprecisione che possa essere associata ad una pompa dosatrice.

Cosa si può fare per gestire queste condizioni del processo?

Aggiungere un flussimetro tra la pompa e il processo. In questo modo è possibile leggere i dati di portata dal flussimetro per regolare di conseguenza la velocità della pompa. Tradizionalmente, questa potrebbe essere gestita con un output analogico (4…20mA o simili), portando poi il segnale dal misuratore di portata ad un controllore separato PID che confronti il segnale reale del flusso con quello desiderato. Il regolatore elettronico può quindi regolare la velocità della pompa per ottenere la dose/flusso desiderato.

Utilizzare questa soluzione ridurrà gli errori nella soluzione originale, ma genererà un maggiore:

  1. Lentezza del flusso, a causa del filtraggio del segnale del misuratore/controllore esterno
  2. Risposta lenta della pompa, a causa di un ulteriore relè di controllo
  3. Una maggiore complessità con i componenti extra
  4. Il tempo necessario per ottenere un flusso stabile può essere lungo

La nostra proposta è quella di utilizzare un dispositivo di misurazione del Flusso di Massa con controllo PID integrato, che sia in grado di controllare direttamente la pompa fino al raggiungimento della dose o del flusso desiderato. Con questa soluzione, non è necessario includere la pompa nel sistema di controllo: basta fare una richiesta di set-point al Misuratore di Portata Massica, e questo guiderà la pompa al suo raggiungimento. Di seguito alcuni vantaggi:

  1. Soluzione integrata che non richiede nessun particolare intervento da parte dell’operatore
  2. Controllo diretto del flusso di massa della dose/flusso
  3. Rilascio accurato che attenua le normali emissioni della pompa
  4. Funzionalità d’allarme di basso dosaggio/flusso
  5. Manutenzione preventiva basata sulle prestazioni della pompa nel tempo
  6. Misurazione effettuata sul flusso/dose di passaggio e non sui valori presunti
  7. Elevata accuratezza e ripetibilità

 Questi vantaggi possono essere utilizzati in diversi settori:

In qualsiasi settore in cui il liquido viene dispensato in un contenitore che richiederà controllo qualità, che generalmente viene effettuato su una piccola percentuale delle fiale per assicurare una conformità generale. Se si utilizza un Misuratore di Portata Massica per controllare la dose, è possibile ottenere un controllo qualità al 100% del prodotto, con un input umano ridotto.

Se è necessario dosare additivi, sostanze chimiche ad alta prestazione, o mescolare liquidi, la capacità di controllo del flusso dell’additivo e la comprensione della natura del flusso stesso possono rappresentare un enorme vantaggio per l’esito dell’applicazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here