Evita riparazioni costose, riduce i costi di manutenzione e allunga la vita utile della pompa

Il flussostato FlexSwitch® FLT93 di FCI (Fluid Components International), rappresentata in esclusiva sul territorio italiano da Precision Fluid Controls Srl riduca i tempi di riparazione delle pompe e ne prolunghi la vita utile grazie al rilevamento delle condizioni di funzionamento a secco.

I sistemi di trattamento dell’acqua domestica e delle acque reflue industriali dipendono dalle pompe per poter far defluire l’acqua attraverso le fasi di immagazzinamento, disinfezione, trattamento degli effluenti e consegna. Le pompe richiedono costi elevati sia per il funzionamento che per la manutenzione, specie qualora si verifichi un’improvvisa condizione di secco provocata da variazioni della domanda del sistema, perdite, intasamenti o altri problemi che potrebbero danneggiare le guarnizioni o i cuscinetti delle pompe. Potrebbero derivarne arresti di emergenza, interruzioni di servizio particolarmente onerose e grandi interventi di riparazione, revisione o persino la totale sostituzione della pompa.

Il flussostato FLT93 ad allarme doppio di FCI monitora in maniera affidabile il flusso e la temperatura di liquidi, gas, fanghiglia e altro. È ideale per il rilevamento delle condizioni della pompa (umido/a secco) in caso di riduzioni improvvise e non previste delle portate che rendano le pompe vulnerabili alle condizioni di surriscaldamento.

Grazie al suo design privo di parti mobili e al doppio allarme, il flussostato FLT93 offre una struttura estremamente robusta per la protezione della pompa. Il primo allarme consente di rilevare un’eventuale riduzione della portata da 0,003 a 0,9 metri per secondo. Questo allarme può essere considerato come un segnale di pre-avvertenza per il sistema di controllo o l’operatore. Il sistema o l’operatore può quindi decidere di mantenere la pompa in funzione o di arrestarla.

In caso di attivazione di un secondo allarme dovuta al funzionamento a secco della pompa, tale condizioni sarà registrata come un segnale di emergenza per l’arresto immediato della pompa (i sensori rilevano il gas, e non più il liquido, come mezzo di trasferimento del calore). In tal caso, la temperatura dei sensori può aumentare molto rapidamente. L’utilizzo di un flussostato previene danni permanenti alla pompa che potrebbero richiedere una revisione preventiva completa.

Il flussostato FLT93 è uno strumento a doppia funzione in grado di indicare sia la portata che la temperatura, e/o di rilevare il livello in un dispositivo unico. Le uscite doppie a relè da 6A sono standard e possono essere assegnati al flusso, al livello o alla temperatura. Il flussostato FLT93 può essere installato sia tramite inserimento che nelle linee interne per tubi o condutture.

Inoltre, può resistere a una pressione idrostatica pari a 240 bar (g) a 21°C. A temperatura ridotta, si consiglia di non superare 162 bar (g) a 260°C. Sono disponibili livelli maggiori previa apposite certificazioni di costruzione e collaudo. Le autorizzazioni della società comprendono: FM, ATEX, CSA, CRN e CE.

Grazie alla loro elevata affidabilità e versatilità, i flussostati FLT93 sono ideali per le applicazioni nelle industrie di processo più complesse. Sono anche utilizzati in maniera estensiva nei settori del trattamento delle sostanze chimiche, alimentare/bevande, nelle attività estrattive e di fresatura, petrolio/gas, nell’industria della carta, farmaceutica e altre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here