Problema di applicazione

Una delle maggiori compagnie petrolifere a livello mondiale aveva qualche problema con un misuratore di livello magnetico installato in una caldaia di riduzione del greggio presente all’interno dell’unità di distillazione pipe-still. Il sistema funziona a una pressione relativamente bassa, intorno ai 700F. La caldaia riceve tutti i prodotti di scarto provenienti dalla torretta di distillazione atmosferica e alimenta un forno in vuoto.

Il cliente inizialmente pensava che il galleggiante o il campo magnetico dell’unità fossero danneggiati e, quindi, ha acquistato un kit per installazioni esistenti da Jerguson. Tuttavia, il misuratore ha continuato a non funzionare correttamente anche dopo aver installato il nuovo galleggiante e il nuovo indicatore (il galleggiante “rimbalzava” da zero a un dato livello). Una volta risolti i guasti sul campo, è stato scoperto che le particelle leggere penetrate nel prodotto evaporavano all’interno della colonna di livello.

Soluzione Jerguson®

È stato installato un misuratore magnetico FlashProof Jerguson a sostituzione del misuratore tradizionale. Di seguito si riporta la risposta del cliente alla soluzione adottata:

“La camera ha ridotto sensibilmente il numero di fluttuazioni di livello “false”, generate dall’ebollizione del prodotto presente nella camera esistente, che bloccava il galleggiante sul fondo o lo faceva oscillare in maniera errata. Adesso è possibile utilizzare questo strumento durante il funzionamento e la manutenzione per confrontare la calibrazione del misuratore di livello dP e, quindi, controllare il livello effettivo indicato”.

Maggiori informazioni sul prodotto:

Il misuratore di livello magnetico FlashProof di Jerguson è stato realizzato utilizzando una camera da 3” schedula 40 dotata di grandi aste guida di forma quadrata. Le aste quadrate offrono una superficie di supporto solida e adatta a guidare il galleggiante, mentre l’area più ampia permette di fissare le aste alla camera. Le aste guida installate su tutti i misuratori FlashProof di Jerguson sono saldate a punti a intervalli massimi di circa 90 cm, per garantire la linearità delle aste e assicurarsi che non finiscano all’interno della camera a causa delle differenze di temperatura.

Jerguson vanta un’enorme esperienza a livello mondiale nell’ambito della risoluzione delle problematiche tipiche delle raffinerie e dei produttori di sostanze chimiche associate a liquidi in ebollizione all’interno di misuratori di livello magnetici, incluse le applicazioni criogeniche fino a temperature di -100°C. Permetteteci di risolvere subito i vostri problemi!

 

Per qualsiasi informazione aggiuntiva contatta il nostro specialista di prodotto:

Matteo Bedosti – matteo@precisionfluid.it – 0289159270

   

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here