Selezionare il misuratore di portata giusto è la chiave per il successo dei tuoi progetti,  scegliere quello sbagliato, invece, significa dover affrontare guai seri.

Ma c’è una buona notizia, la tecnologia nell’ambito dei misuratori di portata ha ampliato sensibilmente la gamma di opzioni disponibili per ogni tipo di applicazione.

Il giusto flussometro è fondamentale per la raccolta di dati importanti e uno errato può comportare spese extra nel budget e costosi tempi morti di produzione: in questo post, vi mostreremo gli elementi fondamentali che influiscono sul processo decisionale della scelta di un flussometro.

Prezzo contro popolarità: i criteri più comuni per selezionare il misuratore di portata.

Fate attenzione ai due criteri più comuni utilizzati nel processo di selezione: costo e popolarità. Se si pone il prezzo come criterio principale, sarà molto facile selezionare un misuratore errato per l’applicazione in questione o, comunque, non idoneo in termini fisici e di prestazione: in questo modo si corre il rischio che un’apparente affare si potrebber rivelare un vero e proprio incubo.

guida-misuratore-di-portataConfigurazione dei misuratori di portata massica Coriolis (mini CORI-FLOW)

Se il dispositivo di misurazione e i relativi accessori richiedono una manutenzione frequente e decisamente costosa, il risparmio iniziale si esaurirà rapidamente.  Inoltre, un misuratore che richieda un investimento iniziale maggiore può essere compensato da costi minori sia per la manutenzione che per il funzionamento.

Ad esempio,  I misuratori di portata massica Coriolis sono inizialmente più costosi di molti altri tipi di dispositivi, ma permettono di risparmiare una somma non indifferente nel tempo, data la semplicità di manutenzione, che si traduce, ovviamente, in una riduzione dei tempi di inattività.

Se è importante individuare il tipo di flussometro più diffuso nel proprio settore, non è detto che selezionare semplicemente il più popolare sia la scelta vincente ma, al contrario, può essere un errore grave.

Se il flussometro non è idoneo all’applicazione cui è destinato, le misurazioni saranno imprecise, in eccesso o in difetto, il che potrebbe comportare una sensibile perdita di materiale, con effetti negativi sul fatturato.guida-misuratore-di-portataFlussometro volumetrico a ultrasuoni (ES-FLOW)

Nuove tecnologie di flusso offrono nuove soluzioni

Gli avanzamenti in ambito tecnologico possono inserire sul mercato anche strumenti non particolarmente noti, ma che si configurano come soluzioni migliori. Ad esempio, in passato, i flussometri a ultrasuoni interni alla linea necessitavano di una ricalibrazione in caso di inserimento di un nuovo fluido e, quindi, non potevano essere utilizzati in applicazioni in cui l’igiene costituiva un requisito fondamentale. Oggi, i nuovi misuratori a ultrasuoni hanno risolto il problema, aprendo la strada all’uso di tali dispositivi in applicazioni prima precluse.

Partiamo dal principio che un flussometro è un dispositivo altamente tecnico su cui influiscono una serie di variabili e in questo articolo affrontiamo le più importanti; è bene tenere comunque a mente che ogni applicazione di questa tecnologia ha delle caratteristiche di unicità e che, quindi, è sempre bene considerare tutti gli aspetti del progetto in cui andremo ad installare i nostri misuratori di portata.

Misurazione della portata massica o volumetrica

Le misurazioni di base dei fluidi sono essenzialmente due: portata massica e volumetrica. Questo permette di distinguere i flussometri in volumetrici o di portata massica. Ad ogni modo, se la densità e alcune variabili sono note, è possibile calcolare il volume partendo dalla massa e viceversa. Quale tra i due dispositivi sia il migliore dipende dall’applicazione, dai relativi componenti e dallo scopo della misurazione.

Categorie di Misuratori

Alcuni flussometri possono essere rimossi facilmente poiché non compatibili con l’applicazione. Ad esempio, i flussometri elettromagnetici [https://www.bronkhorst.com/products/liquid-flow/mag-view/] non funzionano con gli idrocarburi, ma richiedono la presenza di un liquido conduttore. Molti flussometri non sono in grado di misurare gas o impasti. Di seguito sono elencate alcune delle principali categorie di flussometri insieme al tipo di fluido che sono in grado di gestire.

  • Gas– Coriolis Massmassa termica, ultrasuoni, area variabile, pressione differenziale variabile, spostamento positivo, turbina
  • Liquido – Coriolis Massmassa termica, ultrasuoni, pressione differenziale variabile, spostamento positivo, turbina, elettromagnetico
  • Impasto – Coriolis Mass, alcune sottocategorie di pressione differenziale variabile, elettromagnetico, a ultrasuoni
  • Vapore – Vortice, a ultrasuoni, a membrana, elemento flottante

Proprietà del fluido

È fondamentale conoscere le proprietà del fluido misurato. Di seguito sono riportati alcuni dei componenti principali:

  • Tipo di fluido – liquido, gas, impasto, vapore
  • Densità
  • Viscosità
  • Temperatura
  • Pressione
  • Condizioni del fluido – contiene corpi estranei, particelle sospese, bolle d’aria,
  • Altri contaminanti
  • Regolarità del flusso – regolare o intermittente, riempimento totale o parziale del tubo o variazione
  • Intervallo di flusso – valore minimo e massimo del flusso
  • Natura corrosiva del materiale – liquidi o gas corrosivi possono provocare un deterioramento dei sensori interni alla linea

Proprietà fisiche

È anche importante conoscere le dinamiche fisiche del sito di applicazione. Alcune delle proprietà fisiche del sito da considerare sono:

  • La configurazione del tubo prima e dopo il flussometro e la lunghezza del tubo lineare all’entrata e all’uscita del flussometro.
  • La dimensione del tubo. Alcuni flussometri si caratterizzano per prestazioni scarse con tubi molto piccoli, mentre altri non sono in grado di misurare i fluidi in tubi più grandi.
  • Il materiale del tubo.
  • L’ambiente circostante, la sua stabilità o variabilità.
  • Il flussometro funziona a una certa angolazione? Questo aspetto può influire pesantemente sulle prestazioni del flussometro

Leggete il nostro post precedente per maggiori informazioni sulla scelta del tipo di tubo e sulla relativa importanza per i flussometri di massa termica

guida-misuratore-di-portataFlussometri di massa termica per i gas (EL-FLOW Prestige)

Specifiche dei misuratori

Non da ultimo, anche le specifiche devono essere prese in debita considerazione per la scelta del giusto flussometro.

Precisione – Naturalmente, la precisione è un fattore fondamentale per un flussometro. Anche solo suggerire che la precisione sia una variabile sembra assolutamente superfluo. Chi vorrebbe un misuratore impreciso? Ad ogni modo, non tutti i flussometri sono dotati della stessa precisione: lo dimostra il fatto che alcune applicazioni non la richiedono nemmeno.

Ripetibilità – Con ripetibilità si intende il numero di volte (%) per cui si ottiene lo stesso risultato eseguendo lo stesso test o la stessa misurazione nelle medesime condizioni. La ripetibilità è un presupposto fondamentale per la precisione, ma non è vero il contrario. È necessaria solo un’elevata regolarità.  Pertanto, si può dire che la ripetibilità di un flussometro è spesso considerata ben più importante della sua precisione.

Rapporto di turndown o elasticità – Indica l’intervallo che un flussometro è in grado di misurare rispetto al fluido. In genere, si consiglia di scegliere un flussometro con il massimo intervallo disponibile, in modo da non compromettere altri componenti fondamentali.

Requisiti di igiene – I flussometri per il settore alimentare, farmaceutico e medicale richiedono ambienti particolarmente sterili.

Costo – Come indicato sopra, deve includere installazione, manutenzione e riparazioni nel tempo. Anche il costo di funzionamento del misuratore, come il fabbisogno elettrico, può far aumentare il prezzo generale del flussometro.

Come si può ben vedere, sono molte le variabili da tenere in considerazione per trovare il giusto flussometro, e quelli elencati sono solo quelli di base. Le varie opzioni dei diversi modelli sono tutt’altra storia. Il modo migliore per selezionare il giusto dispositivo è chiedere il supporto degli esperti del settore. L’esperienza conta.

È importante chiedere informazioni a persone esperte che conoscano bene questi dispositivi, così importanti e complessi. Per richiedere il supporto di Bronkhorst nella ricerca del flussometro ideale per le vostre esigenze, non esitate a contattarci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here