L’importanza dell’Aereazione nella piscicultura: l’utilizzi dei regolatori di portata Bronkhorst!

Il consumo di pesce è aumentato. Con l’incremento della popolazione mondiale e il bisogno di alimenti nutrienti, i consumatori attenti alla salute stanno cercando alternative a una “buona fetta di carne”; e finiscono per mangiare più pesce o cibo vegetariano.

Alcune specie di pesce selvatico stanno diventando sempre più scarse nelle acque aperte a causa dell’importante impatto delle flotte pescherecce industrializzate e della pesca eccessiva. Il mare non può soddisfare la domanda crescente. Fortunatamente, grazie alla tendenza verso la produzione alimentare sostenibile, la piscicoltura sta riscontrando un forte interesse.

Allevamento ittico
Anche se praticata in acqua, la piscicoltura può essere paragonata all’allevamento di mucche, pecore e pollame. Per moltissimi anni, noi uomini abbiamo allevato gli alimenti principali in serre, stalle o campi. Per qualsiasi cosa di cui abbiamo bisogno, cerchiamo di soddisfare la nostra domanda, in modo sempre più sostenibile e rispettando le risorse naturali. La piscicoltura sta andando nella stessa direzione.

Quando si sente parlare degli allevamenti ittici, si potrebbe pensare a un acquario, un laghetto o una rete galleggiante. Ma in Norvegia, uno dei maggiori attori della piscicoltura, le persone pensano in larga scala. Una tipica gabbia per pesci vicino alla costa norvegese ha un diametro di una decina di metri e contiene da 200.000 a 300.000 salmoni. Nel prossimo futuro, queste strutture miglioreranno fino a contenere 1 o 2 milioni di salmoni. Solamente in Norvegia, all’inizio del 2018, più di 3500 gabbie per l’allevamento stavano galleggiando nel mare. La Norvegia sta diffondendo la conoscenza e la tecnologia nel mondo, dove le persone sono interessate alla raccolta del pesce in mare in larga scala, o forse anche a terra.

Il salmone è il tipico esempio di pesce che può essere allevato. Necessita di acqua fredda – da sette a nove gradi centigradi – e ciò spiega il motivo per cui lo si sta allevando nell’emisfero settentrionale, al largo dei fiordi. Oltretutto, il salmone è un pesce molto conosciuto che si trova spesso nei menù di tutto il mondo; pertanto, la domanda è elevata.

Aerazione

Nella piscicoltura l’aerazione è letteralmente di vitale importanza. Oltre al cibo, il pesce ha bisogno di ossigeno che viene fornito all’acqua in forma di piccole bolle d’aria (‘aerato’). Ma l’aerazione ha anche più vantaggi.

Nei primi tempi, i pidocchi rappresentavano la principale malattia per i salmoni. Dato che i pidocchi del salmone avevano un impatto negativo sull’allevamento, gli allevatori dovevano trovare una soluzione. Per alcune ragioni (forse fu un esperimento o successe per caso) iniziarono a depurare l’aria dal fondo della gabbia e riscontrarono che il movimento dei pesci iniziava a cambiare. Invece di girare in circolo giorno dopo giorno, come solitamente fanno, iniziarono a muoversi attorno alla gabbia e divennero più agili. Se il salmone è più agile, i muscoli devono lavorare di più e la carne di animali in movimento presenta una maggiore qualità. Allo stesso tempo, gli allevatori si accorsero che l’aerazione li aveva aiutati a creare un ambiente acquatico più compatibile a livello termico, con temperatura, condizioni, e quantità di ossigeno più vantaggiose. Il risultato fu una riduzione dei pidocchi. Quindi l’aerazione aveva, e ha ancora, due vantaggi: aumentare la qualità del salmone e ridurre i fastidiosi pidocchi. In qualsiasi caso, le parole depurazione e aerazione hanno lo stesso significato. Aerazione contiene la parola “aria”.

Aerazione degli allevamenti ittici utilizzando controllori di flusso di massa

Il processo dell’aerazione è molto semplice – e avviene come in qualsiasi acquario che avete a casa – eppure, come abbiamo già visto, può portare ottimi risultati. Le bolle d’aria possono essere generate dalla corrente naturale dell’acqua (al largo, in discesa), da pompe, giranti, flussometri ad area variabile o – come a Bronkhorst – mediante controllori di flusso di massa e compressori. Un compressore genera aria compressa dall’atmosfera circostante e la fornisce al controllore di flusso di massa per l’aerazione controllata dell’acqua nelle gabbie dei pesci.

Per gestire la piscicoltura controllata a distanza e senza molta manodopera, è richiesta la massima automazione possibile. Ciò comprende anche l’alimentazione automatica. Quando i pesci vengono nutriti, lo spurgo dell’aria deve essere interrotto per dare al pesce l’opportunità di procurarsi il cibo prima che galleggi fuori dalla gabbia. Tra i periodi di alimentazione, l’aerazione migliora la condizione dell’acqua e del salmone. Qui, aiuta il fatto che i controllori di flusso di massa sono telecomandati dalla stanza di controllo a terra. L’aerazione si arresta all’inizio e alla fine dell’alimentazione, il set point precedente ritornerà automaticamente e la condizione dell’acqua sarà stabile come in precedenza.

Ma c’è di più: i controllori di flusso di massa forniscono un potenziale per risparmiare l’energia grazie a condizioni migliori nella gabbia. La precisione dei dispositivi è importante. Ogni metro cubo di aria che si risparmia grazie alla maggiore precisione (controllo e apertura delle valvole più rapidi) incide direttamente sui costi di gestione del compressore. Inoltre, quando il tempo è burrascoso si può ridurre l’aerazione, ma durante un lungo periodo di siccità senza movimento di acqua sono necessarie più bolle d’aria. Quindi, essenzialmente, precisione e flessibilità comportano un migliore controllo dell’ambiente.

Con i regolatori di flusso di massa MASS-STREAM abbiamo un solido strumento che ha buone prestazioni nelle aspre zone settentrionali. Secondo gli standard di Bronkhorst, questo tipo di aerazione è un ‘alto flusso’. I tipici flussi d’aria per una gabbia di pesci sono compresi tra 600 e 1400 litri al minuto.

Regolatori di portata massici per altri tipi di aerazione

I regolatori di flusso di massa sono adatti per altri tipi di aerazione, anche nell’acquacoltura e nell’agricoltura. Se si allevano salmoni, sarà necessario farli accoppiare e ciò si verifica a terra. Le uova e i giovani pesci sono anche più vulnerabili ai cambiamenti, quindi l’ambiente deve essere più stabile rispetto a quello degli adulti. In base al tipo di pesce, l’equilibrio dell’ossigeno presente in acqua è delicato e deve essere controllato accuratamente.

Nell’allevamento di alghe, il gas di anidride carbonica è uno dei componenti alimentari che consente loro di crescere, e deve essere fornito secondo condizioni definite.

Un’applicazione dell’aerazione molto conosciuta è presente nell’industria alimentare e delle bevande. Come forse saprete, ogni bevanda gassata o carbonizzata è un liquido purificato con gas di anidride carbonica. A tal riguardo, quando si confeziona un alimento, l’imballaggio viene purificato con azoto per rimuovere l’ossigeno prima che il cibo venga inserito nella confezione, al fine di prolungare la durata di conservazione del cibo.

Secondo Nicolaus Dirscherl, amministratore delegato della M+W Instruments GmbH: “La piscicoltura con l’aerazione regolata dai regolatori di portata favorirà l’attenzione sulla buona qualità del pesce, sul controllo delle malattie e sull’incremento del rendimento”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here